FBTi

Federazione Bocciofila Ticinese

CdT - 06 FEB 2018 - Zurigo Una vittoria di prestigio per Di Vicino

Zurigo Una vittoria di prestigio per Di Vicino

 

Il neogiocatore della Stella Locarno ha conquistato il GP Cecchetto, prima gara nazionale del 2018 Dopo una spettacolare finale, il forte straniero della Sfera Ferdinando Paone è stato superato per 12-9


Bellissimo torneo di Antonio Di Vicino che nella gara nazionale individuale di Zurigo si era già imposto, appena ventitreenne, nel 2014 (era ancora il GP Lavazza) con la maglia della Pro Ticino. Domenica ha sbancato con molta autorevolezza tutta la concorrenza conquistando con una vittoria prestigiosa il Gran Premio Cecchetto. Avversari di grande qualità. Dopo il capocampo Valentino Ortelli, Fabian Bossli (della nuova Unione Bocciofila Bernese), il compagno di club Luca Lorenzetti, Christophe Klein e per finire Ferdinando Paone.

Gongola la Stella Locarno per le prestazioni del suo nuovo puledro (e pure per quelle di Luca Lorenzetti): finale persa nel GP Uzwil di metà gennaio e vittoria nel primo torneo nazionale. È un avvio di stagione davvero promettente.

Quando Ferdinando Paone ha staccato la tessera delle Sfera, proveniente dalla categoria A1 della Federazione italiana, è stato considerato un valore aggiunto per il suo club ma anche per il movimento nel nostro Paese. E non ha tardato a spiegare le sue carte: quattro vittorie e due finali. Bravissimi pure Christophe Klein, anch’egli autore di un ottimo avvio di stagione con la nuova maglia della San Gottardo, e Sandro Scura, una certezza tra i migliori giocatori svizzeri.

A Rodolfo Peschiera non è riuscito il quarto successo filato. Tre sono comunque un record, che gli appartiene, difficilmente uguagliabile. Al cospetto di Ermes Mattanza al secondo incontro, Peschiera ha saputo rimontare uno «score» negativo di 2 a 9 sino al nove pari. Poi, però, il basilese se n’è di nuovo andato. Non è la prima volta che il bravo Ermes batte Peschiera nella gara di Zurigo. Era già successo nei quarti di finale nell’edizione del 2014 (12 a 4).

Ha suscitato un’ottima impressione, limitatamente al sabato, Valentino Ortelli dopo un severo 12 a 2 e un 12 a 4 inflitti rispettivamente ad Alessandro Corbo e a Eric Klein. Molti lo davano così per favorito prima di schiantarsi, tuttavia, la domenica mattina, contro il muro di Antonio Di Vicino.

Un’ultima osservazione. A dispetto del movimento che invecchia inesorabilmente, sei dei primi otto giocatori classificati hanno meno di trentacinque anni. Speriamo che duri.


dal CdT del 06 FEB 2018

http://1canadianantibiotics.com/buy-doxycyclyne-online/ http://1canadianantibiotics.com/
http://canadianbestpills.com/buy-dapoxetine-online-cheap/ http://canadianbestpills.com/