FBTi

Federazione Bocciofila Ticinese

CdT - 18 DIC 2019 - FSB Il Master a due giovani promesse

FSB Il Master a due giovani promesse

 

Laura Riso e Aramis Gianinazzi si impongono tra i migliori delle classifiche nazionali Superati di misura in finale dopo due belle partite Anna Giamboni e Rodolfo Peschiera


Per la bellezza del gioco espresso e per la sicurezza con la quale sa tenere il campo è sembrato di rivedere l’Aramis Gianinazzi dei tempi d’oro. Che non sono poi così lontani. Aramis ha poco più di vent’anni ed è il Campione del mondo in carica della categoria U21, titolo vinto a Roma nel 2015 quando di anni ne aveva addirittura meno di venti.

È un buon segno ritrovarlo così in forma. Fra una quindicina di giorni giocherà il «Pallino d’oro» e dietro l’angolo si prospettano appuntamenti di ancora maggior prestigio.

Al Master FSB è stato inserito in un gruppo tostissimo con Peschiera, Dalle Fratte e Roldan. È stato battuto da Peschiera dopo un incontro molto tirato (12 a 10). Poi però ha regolato Dalle Fratte (12 a 10) e Roldan (12 a 2).

È in semifinale che ha cominciato a proporre tutto il suo potenziale e ha poi ritrovato l’amico-rivale della San Gottardo in finale. Incontro bellissimo durante il quale i due non si sono certamente risparmiati sia all’accosto che al tiro. Il dodicesimo punto in tabella è stato salutato da un meritatissimo applauso. Aramis ha scritto per la seconda volta il suo nome nell’albo d’oro del Master FSB dopo la prima vittoria a Zurigo nel 2014.

Laura Riso è stata la dominatrice dei tornei femminili del 2018 e non si è lasciata sfuggire l’occasione di finire così come aveva cominciato: vincendo. Ed è un fatto molto positivo poiché anche lei sarà presto chiamata a rappresentare se stessa e il nostro Paese nell’appuntamento mondiale del prossimo marzo in Argentina. Al quale dovrà presentarsi nelle migliori condizioni possibili anche con il supporto delle persone preposte alla preparazione degli atleti.

Al Master non ha fatto sconti. Tre partite e tre netti successi, due dei quali con l’identico punteggio sulla forte compagna di club Anna Giamboni.

Bene anche Alice Bernaschina, vincitrice del girone e poi battuta in semifinale. Così come Rosaria Cadei.

Infaticabile la Cercera. Esperienza più che ventennale, staff collaudato e coeso, notevole capacità di reperire i sostegni pubblici e privati necessari, il club di Rancate può ritenersi molto felice del completo successo che riscontrano puntualmente le sue iniziative.


Dal CdT del 18 DIC 2019

http://1canadianantibiotics.com/buy-doxycyclyne-online/ http://1canadianantibiotics.com/
http://canadianbestpills.com/buy-dapoxetine-online-cheap/ http://canadianbestpills.com/