FBTi

Federazione Bocciofila Ticinese

CdT - 17 LUG 2019 - Europei: È una strada in salita

Europei È una strada in salita

 

La Svizzera alle prese con rinunce, esclusioni e problemi di effettivo

 

Mancano meno di due mesi ai Campionati d’Europa che si svolgeranno a Innsbruck dal 10 al 15 settembre prossimi. Si assegneranno ben cinque titoli: individuale e coppia maschili, individuale e coppia femminili e doppio misto. Una pletora di medaglie, quindi: ben venti, quattro per ogni disciplina.

La Svizzera ha puntato l’appuntamento oramai da alcune settimane. A inizio giugno, il «coach» Remo Genni ha provveduto alle convocazioni. Sei giocatori, inizialmente con l’obiettivo di tagliarne due così come imponevano le direttive tecniche della Confederazione europea. Fronte uomini Luca Lorenzetti, Valentino Ortelli e Thierry Roldan. Fronte donne Anna Giamboni, Susanna Longoni e Laura Riso.

Svizzera e Italia, forse con qualche altra nazione, hanno chiesto ai dirigenti continentali di concedere un paio di altri atleti. Solo quattro per giocare cinque tornei sono effettivamente pochi. Si vedrà.

Ma i problemi per la nostra nazionale sono altri. Thierry Roldan è stato escluso dal CC con una decisione controversa dopo l’episodio dell’eliminazione della sua terna dal Campionato svizzero in seguito a quella famigerata decisione della «tolleranza zero» che il CC, peraltro, ha prontamente sanato.

Non solo. Valentino Ortelli, per impegni della professione, dovrà rinunciare alla trasferta di Innsbruck. Accanto a Luca Lorenzetti è stato convocato Vasco Berri che in un torneo a invito disputato proprio nella città austriaca si è brillantemente imposto. Nessuna scelta relativa al terzo uomo è stata finora compiuta da Remo Genni.

Nemmeno Laura Riso parteciperà. Fresca di nomina quale insegnante, le sue priorità sono ovviamente quelle professionali. Sarà Sandra Bettinelli la terza atleta.

I Campionati si giocheranno a tempo: 45 minuti ogni partita. Sarà molto importante affinare la preparazione.

Non è ancora dato di sapere chi sarà il capo delegazione della nostra nazionale. Ci auguriamo che sia un dirigente autorevole. A Innsbruck ci sarà il vicepresidente della FIB Moreno Rosati. Un’occasione per trattare e magari chiarire il recente pasticcio tutto «azzurro» e i futuri rapporti tra Svizzera e Italia.


dal CdT del 17 LUG 2019

http://1canadianantibiotics.com/buy-doxycyclyne-online/ http://1canadianantibiotics.com/
http://canadianbestpills.com/buy-dapoxetine-online-cheap/ http://canadianbestpills.com/